“Non ricordo quando sono nata.”

Qualcuno di voi ricorda quando è nato?

Sicuramente nessuno ha memoria di quel fatidico giorno, ma non sarebbe stato diverso affrontare la vita se avessimo avuto anche solo un impercettibile barlume di memoria?

Che sia stato da cesareo o da parto naturale, che sia avvenuto in piena notte o in pieno giorno: da mamma di due figli, posso affermare che dare alla luce un altro essere resta, senza dubbio, una delle esperienze più indelebili ed emozionanti che si possa avere.

Verosimilmente però mi sarebbe piaciuto ricordare la fatica che sicuramente ho provato per riuscire a “venire fuori”, i minuti che ho impiegato per adattarmi alla luce accecante della sala. Ricordarmi perché ho urlato e pianto: dicono che sia una cosa normale e che sia addirittura un buon segno, ma se fosse stato invece il mio primo attacco di panico?

Credo che il ricordo del primissimo attimo della nostra vita debba fungere da base della nostra memoria.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: